Nuove dipendenze

ALCUNE SPECIFICITA’

Studio Afanisi propone, inoltre, un intervento di cura specializzato su tre diverse aree del disagio, tutte legate, pur nella loro eterogeneità, alla complessa ma centrale funzione di riconoscimento di Sé da parte dell’Altro.

• NUOVE DIPENDENZE  -  NUOVI SINTOMI:  “NON MI RICONOSCE... NESSUNO?”
Oggi, il discorso sociale tende sempre più a isolare i soggetti nell’illusione di un consumo illimitato, ma sempre più solitario. Da qui nascono i cosiddetti “nuovi sintomi”, dei veri e propri attacchi all’esperienza della relazione:

 

  • Ansia, attacchi di panico, depressione... sono le malattie dell’oggi, uniformi nella loro sintomatologia tanto da rendere questi sintomi - così pesanti - qualcosa di anonimo:  che si tratti dell’ansia che paralizza le scelte, del “fulmine a ciel sereno” dell’attacco di panico  con il suo corredo di sensazioni di morte, o di una vita che la depressione sembra svuotare di senso, questi disagi  lasciano spesso il soggetto come “nascosto” dietro all’etichetta diagnostica. L’ascolto psicoanalitico permette al soggetto di non essere più cancellato da queste “diagnosi-contenitore”, ma di reperire il senso e l’unicità delle proprie sofferenze, all’interno della propria esperienza relazionale, per affrontarle ed elaborarle.

 

  • Dipendenze:  Le dipendenze cambiano con il cambiare della società:  alle vecchie sostanze se ne aggiungono di nuove, sempre più nocive, la dipendenza da gioco d’azzardo è affiancata dal mondo delle cosiddette cyber-dipendenze, l’anoressia è sempre più solo la punta dell’iceberg rispetto a disturbi alimentari come ad esempio la bulimia, meno visibile ma altrettanto dannosa per la salute e sempre più diffusa anche nelle giovanissime generazioni... Nuove dipendenze, ma la dinamica della dipendenza non muta. L’oggetto, anche se modificato chimicamente o socialmente, conserva il suo carattere  di padronanza assoluta sul soggetto e gli chiude l’accesso alla relazione e all’affettività, “proteggendolo” dal rischio, dal limite inevitabile che ogni legame porta con sé, ma esponendolo, inevitabilmente, a rischi e a sofferenze ben più gravi. Così, alla sana e strutturale (inter)dipendenza dall’Altro, si sostituisce la dipendenza da un oggetto: le sostanze, il cibo, il gioco d’azzardo, il Web...